Traduzioni certificate per il Nursing and Midwifery Council

Ti sei laureato in infermieristica e vorresti lavorare nel Regno Unito dove la richiesta di queste figure specializzate è molto alta? Dovrai iscriverti al Nursing and Midwifery Council.

Modalità per l’iscrizione al Nursing and Midwifery Council

Le modalità di iscrizione all’NMC per chi si è formato in Italia sono descritte a questo link. Avendo ricevuto moltissime richieste su questo argomento, ho deciso di mettere a disposizione gratuitamente la mia traduzione di questo articolo, in modo da aiutare i candidati a chiarire il processo di iscrizione. Ricordo tuttavia che è necessario verificare accuratamente la propria condizione e i propri specifici requisiti presso il Nursing and Midwifery Council.

Quali documenti è necessario tradurre e certificare?

In caso di iscrizione con riconoscimento automatico dei titoli (formazione iniziata dopo il 29 giugno 1979):

  1. Diploma di infermiere professionale: è sufficiente il certificato di laurea SENZA l’indicazione degli esami sostenuti. Prima di consegnarmelo per la traduzione il cliente deve farlo apostillare in Prefettura
  2. Certificato del Casellario Giudiziale: prima di consegnarmelo per la traduzione il cliente deve farlo apostillare presso la Procura della Repubblica
  3. Carta di identità/passaporto: prima di consegnarmelo il cliente deve farne una copia conforme presso il Comune e poi apostillarla in Prefettura

N.B. È importante che i documenti originali siano stati apostillati prima che io inizi la traduzione, poiché anche tutti i timbri, le firme e le formule dell’apostille devono essere necessariamente tradotti, pena la nullità della certificazione.

Se il candidato ha iniziato la formazione prima del 29 giugno 1979, potrebbe essere necessario tradurre e certificare i seguenti documenti:

  1. Certificato di onorabilità professionale
  2. Attestazione di tirocinio eseguito
  3. Certificato di iscrizione all’IPASVI
  4. Certificato dei carichi pendenti

I certificati rilasciati in italiano vanno chiaramente tradotti in inglese. L’NMC non si accontenta della traduzione semplice, ma richiede una traduzione certificata (per maggiori informazioni — di cosa si tratta e chi può farla —, rimando al corrispondente articolo 5 domande sulla certificazione).

Ribadisco, è fondamentale verificare i propri requisiti contattando l’NMC.

Meglio certificare i documenti o asseverarli?

Il Nursing and Midwifery Council richiede che le traduzioni siano certificate da traduttori professionisti con adeguate capacità e specifiche qualifiche e abilitazioni comprovate. In via generale, anche le traduzioni asseverate dovrebbero essere accettate, ma non ha veramente senso sprecare soldi in marche da bollo inutili, costi di servizio maggiori e tempistiche più lunghe!

Per avere un preventivo preciso e invariabile di costi e tempistiche, inviami una richiesta via email all’indirizzo dora.montoli@gmail.com, ti risponderò in tempi rapidissimi!